• 04 FEB 16

    Problemi Sessuali

    I problemi sessuali insorgono quando disagi di natura emotiva e comportamentale creano limitazione e sofferenza principalmente nell’ambito della sessualità. Alla base di tali disturbi a volte è presente una condizione medica invalidante, altre le ansie personali o i conflitti relazioni vengono riversati all’interno della vita sessuale, compromettendone la qualità.

    La persona che soffre di un disturbo sessuale, non riesce a  vivere la sessualità come un occasione di piacere, intimità e relazione con il proprio partner; la sessualità diventa l’ambito privilegiato dove manifestare propri disagi interiori.

    Nella mia attività professionale svolgo consulenze sessuali a individui, adolescenti e coppie in caso di:

    • Disturbi del desiderio

      Si distinguono il

      1. Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo consiste nella carenza, persistente e ricorrente, di fantasie sessuali e di desiderio riguardo l’attività sessuale. L’anomalia causa notevole disagio e difficoltà sociali.
      2. Disturbo da avversione sessuale consiste nella estrema avversione ed evitamento di tutti (o quasi tutti) i contatti sessuali genitali con un partner sessuale. di fantasie sessuali e di desiderio riguardo l’attività sessuale.

       Vedi articolo Il calo del desiderio sessuale

      .

    • Disfunzione erettile (impotenza)

      Consiste in una persiste o ricorrente impossibilità di raggiungere o mantenere un erezione adeguata fino al completamento dell’attività sessuale, e quindi raggiungere l’orgasmo).

      Vedi articolo

      10 miti sulla sessualità mschile (vecchi e nuovi) 

       

       

    • Eiaculazione precoce

      Consiste in una persistente o ricorrente eiaculazione a seguito di una minima stimolazione sessuale prima, durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima che il soggetto lo desideri.

    • Eiaculazione ritardata o inesistente

      Consiste in un persistente o ricorrente ritardo, o assenza dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale, e una stimolazione adeguata.

    • Vaginismo

      Ricorrente o persistente spasmo involontario della muscolatura del terzo esterno della vagina, che interferisce con il rapporto sessuale. Vedi articolo Il vaginismo e il dolore sessuale

    • Dispareunia

      Consiste in un ricorrente o persistente dolore genitale associato al rapporto sessuale sia nel maschio che nella femmina. Vedi articolo Il vaginismo e il dolore sessuale

    • Anorgasmia

      Consiste in un persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale, e una stimolazione adeguata.

      Vedi articolo

      L’orgasmo femminile: quello che le donne non sanno, quello che le donne non dicono.

    • Disturbo dell’eccitazione sessuale femminile

      Consiste in una persistente o ricorrente incapacità di raggiungere o di mantenere il livelli di eccitazione sessuale, caratterizzati da lubrificazione e tumescenza del clitoride e vulva, tanto da portare a compimento l’attività sessuale, e quindi raggiungere l’orgasmo.

      Vedi articolo

      10 miti sulla sessualità femminile (vecchi e nuovi)

    • Perversioni sessuali

      Consistono in fantasie, impulsi sessuali, o comportamenti ricorrenti ed eccitanti sessualmente che in genere riguardano:

      1. Oggetti inanimati (feticismo)
      2. La sofferenza o l’umiliazione di se stessi e del partner (sadomasochismo, bondage
      3. Bambini o altre persone non consenzienti (pedofilia)
    • Abuso sessuale

      Consiste in una relazione in cui un soggetto abusa del suo potere in quanto a forza fisica e/o psicologica su un altro individuo, non tenendo conto dei suoi bisogni o desideri, agendo atti sessuali contro la sua volontà.  Vedi articolo Sopravvissuti all’abuso

    • Infertilità/Sterilità e Procreazione medicalmente assistita

    • Disturbi dell’identità di genere

      Consiste in una forte e persistente identificazione con il sesso opposto  che si manifesta fin da bambini con 4 o più sei seguenti sintomi:

      1. Desiderio ripetutamente dichiarato di essere dell’altro sesso
      2. Nei maschi preferenza per il travestitismo o per l’imitazione dell’abbigliamento femminile; nella femmine insistenza ad indossare solo tipici indumenti maschili
      3. Forti e persistenti preferenze per i ruoli del sesso opposto nei giochi di simulazione, oppure persistenti fantasie di appartenere al sesso opposto
      4. Intenso desiderio di partecipare ai tipici giochi o passatempi del sesso opposto
      5. Forte preferenza per compagni di gioco del sesso opposto.

      Inoltre la persona manifesta un persistente malessere riguardo al proprio sesso e senso di estraneità riguardo al ruolo sessuale del proprio sesso.

    • Sostegno all’orientamento sessuale

      Vedi articolo: “Dottore sono gay?”

    • Malattie a trasmissione sessuale

      Si fa riferimento a tutte quelle malattie che vengono trasmesse attraverso rapporti sessuali non protetti (ossia senza preservativo), e che vanno da quelle più gravi ossia epatite B e C, sifilide, HIV a quelle meno invalidanti come gonorrea, herpes genitalis, candida ecc.

    • Metodi contraccettivi

      Ossia l’insieme di strumenti, metodi e atteggiamenti che consentono di evitare una gravidanza non desiderata. Si dividono in:

      1. Metodi naturali (coito interrotto, Ogino-Kanuse cc.)
      2. Metodi di barriera (preservativo, diaframma, aspirale ecc.)
      3. Pillola, Anello, Cerotto
      4. Metodo irreversibile (nei maschi vasectomia, nelle femmine legatura tube)
      5. Metodi abortivi (pillola del giorno dopo, RU 486, Interruzione volontaria di gravidanza –IVG-)

Features

  • PSICOPATOLOGIE
    Le psicopatologie possono essere definite come quell’insieme di sintomi di natura comportamentale e psicologica che creano alla persona disagi e sofferenze, compromettono…